Comune di Casal di Principe (CE) - Piano di Miglioramento

Lo stato dell’arte all’inizio del percorso 
L’attività rivolta al Comune di Casal di Principe ha subito un’accelerazione a partire da settembre 2014. A questa data il Comune denotava una scarsa maturità dei processi e degli strumenti di programmazione, controllo e valutazione ed era stato commissariato fino al maggio dello stesso anno.
Ad ogni modo il Comune si era comunque dotato di un Regolamento SMIVAP, approvato in data 3 giugno 2013 con Delibera Commissariale cui occorreva dare impulso per la sua implementazione.
Il Comune aveva nominato l’Organismo Indipendente di Valutazione, composto da tre membri, che ha colto sin da subito, con il Sindaco, il segretario ed i referenti del progetto, l’opportunità di miglioramento offerta dalle attività di FormezPA, collaborando attivamente con gli esperti dello staff di Progetto. 
 
Obiettivi e azioni del piano di miglioramento 
In questo scenario di forte ritardo e di “provvisorietà” legata allo stato di commissariamento gli obiettivi del progetto di miglioramento sono stati:
-        analizzare le criticità del sistema di gestione e valutazione delle performance
-        avviare la fase di implementazione il Regolamento SMIVAP;
-        migliorare la qualità dei documenti di programmazione, sviluppando in maniera logica e trasparente il cascading degli obiettivi tra i diversi documenti programmatici a partire dalle recenti LPM del Sindaco;
-        migliorare la qualità della valutazione delle performance attraverso un’opportuna specificazione degli obiettivi gestionali e relative misure (indicatori e target);
-        rendere condiviso e  trasparente il sistema di valutazione.
A tal fine sono stati organizzati diversi incontri di assistenza volti sia a definire la cornice metodologica e strutturale del ciclo di gestione delle performance, sia ad alimentare una migliore cultura sui processi di programmazione e valutazione dei responsabili dei Settori.
In particolare sono stati organizzati diversi incontri con il Segretario a cui hanno preso parte anche i Responsabili dei Settori i componenti dell’OIV per approfondire il concetto di performance nelle sue dimensioni organizzativa ed individuale e la costruzione dell’albero della performance a partire dalle nuove Linee Programmatiche del Sindaco neo eletto, secondo gli strumenti del ciclo di gestione della performance di cui al D.Lgs. 150/09 e alla modifica dell’art. 169 del TUEL. 
Le difficoltà incontrate nello sviluppo delle attività di miglioramento sono state principalmente legate alla situazione di commissariamento e ad un fisiologico tempo di radicamento delle attività proposte.
Le criticità e le difficoltà incontrate afferiscono perciò a tipiche problematiche di tipo culturale legate alla diffidenza esistente nelle organizzazioni pubbliche verso i temi della misurazione e valutazione e del controllo delle attività. Un’altra difficoltà è legata alla carenza di cultura della programmazione secondo una logica di cascading degli obiettivi, alla natura degli stessi (di tipo SMART) ed alla individuazione di indicatori e target. Una criticità particolare del Comune é la sotto-dotazione organica che di fatto rappresenta un problema sul quale le attività del Progetto di miglioramento hanno potuto avere scarsa incidenza.
 
Risultati
Le attività realizzate hanno consentito, grazie alla volontà dell’Amministrazione e della tecnostruttura, di raggiungere nel breve periodo risultati significativi soprattutto in termini di sensibilizzazione e di aggiornamento sui temi della programmazione e della valutazione.
In particolare i risultati raggiunti sono i seguenti:
-        implementazione del Regolamento sul Sistema di Misurazione e Valutazione delle Performance anche attraverso giornate formative rivolta ai Responsabili ed al personale;
-        ricostruzione del cascading degli obiettivi attraverso l’analisi delle Linee programmatiche di Mandato e l’individuazione degli Assi Strategici;
-        predisposizione dei format di schede del nuovo Piano Esecutivo di Gestione, relative sia agli obiettivi gestionali dei Centri di Responsabilità, sia alle misure di performance organizzativa dei settori, organizzate in quattro macro-dimensioni (Quantità, Qualità, Efficienza, Efficacia);
-        approvazione  del nuovo Piano Esecutivo di Gestione.
Le innovazioni introdotte sono state condivise con i componenti dell’OIV ed i Responsabili dei Settori attraverso riunioni di lavoro, utili occasioni di confronto e di verifica dello svolgimento dei lavori.

Contatti
Referente: 
Rita Riccio
Ente: 
Comune di Casal di Principe
Regione: 
Campania
Provincia: 
Caserta
Argomento: 
AllegatoDimensione
Diagramma Radar151 KB